Vai al contenuto

Zalman ZM-M600R

Lo ZM-M600R è un mouse economico prodotto da Zalman che da la possibilità anche ai gamer amatoriali di acquistare un prodotto a basso prezzo ma al tempo stesso performante e durevole.

mouse gaming zalman zm-m600r nero

Aggiungi al carrello Logo di Amazon

Recensione del mouse Zalman ZM-M600R

La sempre più pressante crescita degli appassionati nei videogame e le opportunità che questo grande settore può offrire alle aziende sia in termini di redditività sia in termini di innovazione e tecnologia, hanno spinto sempre più marchi differenti a specializzarsi o ad affacciarsi nella produzione di accessori e periferiche pensate appositamente per tutti i videogiocatori disposti a spendere qualche euro in più per avere fra le mani un ottimo strumento di gioco.

In questo caso è la coreana Zalman, fondata nel non troppo lontano 1999 a Seul, ad essersi espansa nella produzione di mouse da gioco con l’obiettivo di poter offrire ai consumatori differenti modelli di mouse per accontentare la più ampia fetta di loro, tenendo ben presente che siamo distanti dai marchi più blasonati conosciuti da tutti i pro gamer e dai neofiti per la qualità dei propri prodotti.

Nello specifico l’azienda coreana ha presentato un nuovo modello di mouse per il gaming di fascia bassa, pensato esclusivamente per chi vuole spendere poco e non ha l’esigenza di avere fra le mani un prodotto pensato esclusivamente per ottenere il massimo durante una partita di gioco, preferendo commercializzare un modello in grado di avvicinare i meno esperti al mondo professionista dei videogame. Il Xalman ZM600R rappresenta dunque l’emblema del basso costo per caratteristiche poco interessanti per la maggior parte dei giocatori ma che potrebbero interessare i meno esperti o i più titubanti nello spendere grosse cifre per un mouse.

Non si parla tanto del sensore ottico con valore massimo di 4000 DPI o dell’ultrapolling che registra un valore pari a 1000 Hz di frequenza di aggiornamento, fra l’altro comune ai modelli più costosi, ma l’economicità si vede dalla qualità costruttiva, dalla mancanza di pulsanti programmabili e dalle curiose quanto scomode scelte di personalizzazione che farebbero storcere il naso ai più.

Aggiungi al carrello Logo di Amazon

Design minimal

A prima vista il Zalman ZM M600R non spicca sicuramente per alcun design particolare o linee inedite, al contrario è stato progettato e studiato per essere prodotto con una forma classica e simmetrica che potrebbe conquistare i più nostalgici o i meno attenti all’estetica dei mouse.

La sagoma generale di questo modello è rotonda con linee curve e abbastanza morbide, il dorso è bombato e dovrebbe permettere un’ottima presa palm grip, nonostante diventi difficoltosa per le ridotte dimensioni di tutto il prodotto.

I materiali costruttivi sono di bassa fattura, troviamo plastica su tutti i versanti del mouse, con una versione soft-touch sul dorso che migliora la sensazione al tatto e una plastica lucida sui contorni che ne migliora discretamente la cura estetica.

Oltre al dorso sopraelevato sul quale centralmente è posto il logo di Zalman, poco più avanti troviamo uno dei tre tasti messi a disposizione per questo mouse che purtroppo non può essere programmato ma serve solo come tasto “Back” per la navigazione internet, quindi può essere totalmente ignorato da chi ha esigenze da videogiocatore. Successivamente troviamo la rotellina scorrevole con il centro seghettato che ne migliora l’aderenza e la comodità di utilizzo, ed i due tasti principali alle estremità del mouse realizzati con tecnologia Omron Switch, in grado di garantire fino a 20 milioni di click senza alcun segno di usura o mal funzionamento.

Sotto la base troviamo infine tre appoggi in teflon che garantiscono una buona aderenza sulle superfici e due tasti fisici per impostare manualmente i valori di DPI e del refresh rate, di cui parleremo nel prossimo paragrafo.

Le dimensioni del Zalman ZM M600R sono davvero molto ridotte, con una lunghezza di 114 millimetri ed una larghezza di 63 millimetri, favorisce di molto l’utilizzo per chi ha le mani piccole, soprattutto considerando il peso di 90 grammi cavo escluso. Oltre al pubblicizzato palm grip, le dimensioni si adattano meglio a delle prese di tipo fingertip e claw grip.

Caratteristiche hardware e improbabili scelte tecniche

Se il design generale non emoziona per dettagli particolari o qualità costruttiva, il comparto hardware e tecnico è sicuramente più accettabile almeno fin quando si parla di componentistica.

Sotto scocca troviamo infatti un microprocessore 32 bit sviluppato autonomamente dall’azienda con un sensore Avago 3090 che garantisce un livello massimo di 4000 DPI sufficienti per la maggior parte dei videogiochi nonostante sia una scelta fuori dalle logiche del mercato della concorrenza, unitamente alla tecnologia ultrapolling che garantisce un valore ottimale di 1000Hz (1ms) settabile manualmente tramite gli switch fisici posti sulla base del mouse.

Proprio la scelta di installare due switch fisici distinti sulla base per cambiare manualmente i valori di sensibilità in DPI e del polling rate sembra non oculata e molto improbabile, fosse solo per il fatto che costringe i giocatori a dover alzare il mouse e interrompere quindi il gioco o la partita. Lo switch inerente alla sensibilità permette di impostare diversi valori collegati ai contorni con luce led autonoma della rotellina scorrevole, che cambierà colore secondo il valore in DPI che si è impostato. Dunque se si sta utilizzando il mouse a 600 DPI il led sarà giallo, con 1000 DPI il led si illuminerà di blu, 1600 DPI di rosso e infine 4000 DPI di viola.

I valori del refresh rate che si possono impostare manualmente sono invece 125 Hz, 500 Hz, 1000 Hz e la modalità auto.

Rendere programmabile il tasto back posto sul dorso del mouse o magari predisporlo per il cambio fra un valore di DPI all’altro, avrebbe sicuramente reso la vita più facile agli utilizzatori di questo Zalman ZM M600R, tralasciando la possibilità non offerta di gestire o personalizzare autonomamente le due zone led RGB presenti nel mouse.

Prezzo contenuto ma a caro prezzo

Lo abbiamo accennato nella parte introduttiva della recensione e probabilmente l’intento dell’azienda coreana era proprio quello di presentare un modello di mouse per il gaming che fosse economicamente alla portata di tutti. Effettivamente il prezzo di listino è molto accessibile ma l’economicità è stata pagata a caro prezzo sia in fatto di cura della qualità costruttiva e del design sia per quanto riguarda le specifiche tecniche e alcune scelte infelici come i due switch fisici e manuali per poter cambiare i valori della sensibilità e del polling rate.

Se si pensa che con poche decine di euro in più si potrebbe avere fra le mani un modello certamente migliore e ben curato di marche sicuramente più famose, il rapporto qualità/prezzo non sembrerà più così tanto vantaggioso.

Aggiungi al carrello Logo di Amazon
Nessuno ha ancora votato questa pagina.

Se questo articolo ti è stato utile, condividi! =)

mouse gaming zalman zm-m600r nero

Di cosa abbiamo parlato?

In questo articolo abbiamo parlato del prodotto "Zalman ZM-M600R" che è acquistabile su Amazon.it cliccando qui!

Vuoi dare un'occhiata ai migliori mouse da gaming? Clicca qui e scegli il tuo preferito!

Pubblicato il 6 settembre, 2016 alle 3:30 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *